Promo

Anello serpente oro giallo, diamanti - 0,30-0,35 ct - e zaffiro - 1,10-1,20 ct; 10,5 gr

Anello serpente - 1,6 cm- in oro giallo 18 ct con diamanti bianchi taglio brillante per 0,30-0,35 ct e zaffiro taglio goccia per 1,10-1,20 ct. Il peso totale dell'anello è di 10,5 gr.

Disponibilità: Disponibile

Prezzo di listino: 2.800,00 €

Prezzo speciale 1.390,00 €

* Campi obbligatori

La Perla

Spedizione assicurata con corriere 8,9€, GRATUITA oltre 89€

Spedizioni veloci, consegna in 2/3 giorni lavorativi.

Contattaci per ulteriori informazioni sul prodotto.

In casi di problemi puoi rendere il prodotto.

Pagamenti sicuri: usiamo PayPal.

Tutte le spedizioni sono assicurate.

Vuoi conoscerci meglio? Clicca qui.

Spedizione GRATUITA per gli ordini oltre 89€

Descrizione prodotto
Dettagli

Scarica questo file e scopri la tua misura

Ammaliante! Anello serpente - 1,6 cm- in oro giallo 18 ct con diamanti bianchi taglio brillante per 0,30-0,35 ct e zaffiro taglio goccia per 1,10-1,20 ct. Il peso totale dell'anello è di 10,5 gr. Un animalier sempre ricercatissimo, glamour e seducente a prezzo eccezionale!

I gioielli di privati, come questo, venduti attraverso il nostro Mercatino dell’Usato vengono revisionati sotto tutti gli aspetti (incastonature, qualità delle pietre, tenuta di chiusure e meccanismi di manifattura, imperfezioni varie…), igienizzati ad alte temperature e ad ultrasuoni, ricondizionati, rodiati o lucidati a nuovo, re-infilati in caso di collane o bracciali, valutati secondo precisi criteri gemmologici, commerciali e di misure.
Nella maggior parte dei casi si tratta dunque di gioielli assolutamente pari al nuovo, che pur avendo un prezzo da Usato, sono garantiti dalla Gioielleria La Perla per 2 anni e vengono consegnati con confezioni e garanzie identiche a quelle del nuovo.
Le carature delle gemme dei vari esemplari sono indicative, basate su criteri ottici e dimensionali, in quanto nella maggior parte dei casi si evita di smontare e rimontare il gioiello, per tutelarne l’integrità e l’autenticità.

L’antico concetto di caratura, cioè la compartecipazione nella proprietà di una nave mercantile, tradizionalmente divisa in 24 parti, è stata applicata alla lavorazione dell’oro. Ecco perché l’oro puro è 24 carati. L’oro comunemente usato in gioielleria è a 18 carati (l’oro puro sarebbe troppo morbido per la realizzazione di ornamenti per il corpo), cioè una lega in cui l’oro è presente per i 18/24, ossia il 75% e così via per gli altri titoli dell’oro.

DIAMANTE
Il diamante, dal greco ""adamas”, ossia indomabile, invincibile, è composto da carbonio, con un punto di fusione attorno ai 4000 gradi centigradi.
Ha la durezza massima nel mondo minerale (10 sulla scala di Mohs).
I parametri di classificazione dei diamanti si sintetizzano in quattro fattori, le famose ""4 C"", dai termini inglesi: carat, cut, colour, clarity.
Carat: è il peso della pietra espresso in carati. Il nome deriva dall’usanza antica di usare il seme della carruba per le misurazioni in quanto di peso quasi sempre uniforme. Il carato corrisponde a 0,200 gr e i sottomultipli suddivisi in centesimi di carato sono detti Punti.
Colour: I diamanti più ambiti sono i diamanti perfettamente incolori. La classificazione dei diamanti utilizza le lettere dell'alfabeto anglosassone dalla D per diamanti eccezionalmente bianchi ed estremamente preziosi, alla Z per diamanti con colorazioni intense.
Clarity: è la purezza della pietra. Segnala la presenza, il numero, la posizione e la grandezza di inclusioni cristalline o discontinuità (microfratture) che diminuiscono la trasparenza interrompendo il cammino dei raggi luminosi. La scala di purezza va dalla prima sigla IF (che significa, puro alla lente a 10 x), a VVS, VS, SI, P1, P2, fino all’ultima sigla P3 (che significa con inclusioni estese immediatamente evidenti ad occhio nudo).
Cut: indica le proporzioni di taglio del diamante e la forma data alla gemma, compresa la finitura delle superfici lucidate. L’abilità del tagliatore è indispensabile per valorizzare la rifrazione della luce e di conseguenza la luminosità della pietra. Il diamante taglio brillante nelle proporzioni attuali (perfette tra dimensione della tavola, angolo del padiglione e angolo della corona) è il più celebre, in quanto studiato per esaltare al massimo le potenzialità della pietra (riflessione e dispersione della luce).
Esistono inoltre tantissimi altri affascinanti tipi di taglio del diamante: ovale, marquise, goccia, cuore, princess, carrè, radiant, smeraldo, tapered, cuscino, baguette, rosa olandese ecc.

CORINDONE
Importante famiglia di pietre preziose del gruppo dell’ematite, la sostanza fondamentale dei corindoni è l'ossido di alluminio, molto frequente nella crosta terrestre, benchè le varietà gemmifere e trasparenti siano molto rare e preziose.

Ha una durezza elevatissima (9 sulla Scala di Mohs), seconda solo al diamante e una notevole resistenza agli acidi.
Il corindone è una specie mineralogica che allo stato puro è idioacromatica (incolore) e che per allocromatismo può dare luogo a gemme dai colori più disparati.


Vengono distinte in funzione del colore le varietà di corindoni.
RUBINO - dal rosso rosato al rosso bruno

ZAFFIRO - dal blu al blu violaceo, al blu verdastro
PADPARADSCIA - dal giallo rosato al giallo oro arancio


Vi sono poi altre colorazioni come il rosa tenue, il giallo verde, il verde e l'incolore che non hanno un nome caratteristico e devono essere indicati come ""corindone giallo"", ""corindone verde"", eccetera.


Ulteriori informazioni
Ulteriori informazioni
colore No
Misure No
pietre Diamante, Zaffiro
Potresti essere interessato anche ai seguenti prodotti
Anello modello ponte, oro e zirconi taglio brillante; 6,7 gr Anello modello ponte, oro e zirconi taglio brillante; 6,7 gr

Prezzo di listino: 690,00 €

Prezzo speciale 335,00 €

Questo sito utilizza i cookies. Proseguendo nella navigazione, accetti le condizioni d'uso. Ulteriori informazioni